mercoledì 8 febbraio 2012

Argento tibetano

Sapete di cosa è composto l'argento tibetano che tanto usiamo per i nostri bijoux ?

E'una lega metallica simile al peltro, usata soprattutto per la produzione di bigiotteria.
La composizione varia in base alla provenienza; il contenuto di argento non è generalmente mai superiore al 30%. Gli altri metalli sono rame, stagno e nichel.
Pare che non provochi reazioni allergiche, non è fastidioso, non si ossida,
e naturalmente è anche bello da vedere con il suo aspetto antichizzato.

http://it.wikipedia.org/wiki/Argento_tibetano

Non ho trovato notizie sulla sua produzione,
ho trovato pero' altre notizie interessanti.

La metà delle riserve di uranio della terra si trova nelle montagne attorno a Lhasa.
In Tibet si trova inoltre il 40% delle riserve di ferro della Cina oltre a cospiqui giacimenti di carbone, oro, rame, piombo, borace e petrolio.
Nel suo sottosuolo vi sono 126 tipi di minerali tra i quali, litio, uranio, cromite e ferro.  I giacimenti di petrolio della regione dell’Amdo consentono l’estrazione annuale di più di un milione di tonnellate di greggio.


Ora, siccome la Cina oltre che distruggere  gli abitanti umani animali e vegetali 
la cultura e l'arte, depreda anche il suolo tibetano dagli anni '60,
posso solo dedurre che l'argento tibetano (quello che usiamo a livello industriale per i nostri bijoux), sia estratto, lavorato e
e commercializzato dalla Cina.




Date un'occhiata a questo post:

Ciao.

Nessun commento:

Posta un commento

Visualizzazioni totali