giovedì 31 dicembre 2015

Maglione Donegal

 
Ben ritrovate carissime
 fa freddo da voi ?
Da noi in Versilia, stà arrivando adesso, un po'.
 
Fin'ora abbiamo avuto temperature primaverili,
ci sono rose e mimose fiorite e io ho fatto appena in tempo a preparare un maglione caldo caldo per il mio Giovanni.
 
Un maglione che desideravo molto realizzare per il mio giovanotto avendo davanti agli occhi quelli bellissimi fatti da mia zia per il marito
e che mi parevano troppo lontani dalla mia portata, invece c'era bisogno solo di pazienza e di pratica.
 
Cosi', dopo il gilet per il mio nipotino, guanti, sciarpe, cappelli vari e tre maglioni,
 ci ho provato.
 
Per prima cosa ho scelto il tipo di lana e il colore.
Ho sempre amato la lana tweed per un capo fatto a mano da uomo
e questa è pura lana tweed delle isole Aran che ho acquistato su Etsy.
 
Di un caldo color castagna.
 
 
 

E sulla lana ho scelto il modello:
pippolo di riso e una bella treccia celtica doppia (piu' grande) nel centro e sulle maniche.



Il davanti e il dietro sono lavorazioni tranquille
ma quando si tratta di maniche, ancora ho da imparare e per me sono la parte piu' noiosa da realizzare, soprattutto la loro cucitura al giro manica.


 










Le foto non sono un granchè, mi dispiace. 
 


Ecco il mio Gio' a Livigno per il capodanno.




A me sembra un bel maglione e a voi ?
Chissà se la mia cara zia è contenta, dove si trova, che io mi stia appassionando
al lavoro a maglia a lei tanto caro.
A volte credo che mi stia suggerendo i passi da fare....

 
Vi saluto  augurandovi Buona Fine e
 
Buon Principio d'Anno.







 

Nessun commento:

Posta un commento

Visualizzazioni totali