martedì 21 febbraio 2012

Labradorite

Modesta nell'aspetto ma con un substrato cangiante e luminoso,




la Labradorite è una pietra che amo in particolar modo per il suo colore delicato e discreto, per i suoi riflessi, perchè si puo' accostare facilmente ad altri elementi e anche per il suo basso costo.



Scoperta nel 1770 nella penisola del Labrador (Canada) da cui prende il nome, la Labradorite non ha una storia terapeutica ma è considerata una pietra di forza e protettiva che accresce il magnetismo. Per gli sciamani aiuta a richiamare e a entrare in comunicazione con gli spiriti della natura.
La Labradorite è un feldspato, in particolare un membro della serie dei plagioclasi, che si forma nelle pegmatiti o nei magmi basici. I suoi colori brillanti su base grigio-verde-azzurro chiaro sono dovuti all’effetto di rifrazione della luce sulla struttura lamellare, ovvero alla labradorescenza.
Il suo elemento è l'Aria: che riguarda la sfera della comunicazione e dell’intelletto (capacità di espressione, creatività, saggezza, viaggi).
Pare abbia effetti sul corpo e sulla psiche.

Ed ora ecco un paio di cose che ho fatto utilizzando questa pietra:


Foglie di bambu' in argento tibetano e pastiglie sfaccettate di Labradorite.


Rame e perle sfaccettate di Labradorite.
Ciao.




4 commenti:

  1. Ciao Angela,
    anche a me piace la labradorite proprio per i suoi riflessi che a seconda della pietra variano nel colore.
    Mi piacciono tanto gli orecchini in rame e labradorite... ho un debole per il rame.
    Anna

    RispondiElimina
  2. sono davvero splendidi questi orecchini!!!!!!!!!!!!!!
    mi piacciono entrambi! complimenti.. tanti tanti

    RispondiElimina
  3. Bellissimi i primi orecchini! Le pastiglie sfaccettate di Labradorite sono davvero belle!! ^_^

    RispondiElimina

Visualizzazioni totali